MENU

14 Febbraio 2023 Commenti disabilitati su Quasi amici Visualizzazioni: 5594 Stagione Teatrale, Stagione Teatrale e Concertistica, stagione2, Teatro Politeama

Quasi amici

Enfiteatro

Quasi amici

dal film “Quasi amici” di Eric Toledano e Olivier Nakache

con Massimo Ghini, Paolo Ruffini

adattamento e regia Alberto Ferrari

TEATRO POLITEAMA
Turno Politeama - ORO

MARTEDÌ
14 FEBBRAIO

ore 21.00

SOLD OUT

Note di regia
Quasi Amici è una storia importante, di quelle storie che meritano di essere condivise e raccontate. Anche con il linguaggio delle emozioni più̀ profonde: quello teatrale.
Un adattamento per il teatro del soggetto e della sceneggiatura di Quasi Amici è affascinante perché ́ permette di dilatare, in drammaturgia teatrale, quelle emozioni che nascono per il cinema
con un altro linguaggio, non solo visivo, ma anche filmico.
Ed è straordinario raccontare ancora più̀ nell’intimità̀ delle parole, degli scambi, delle svolte narrative, delle luci, dei movimenti, che solo una drammaturgia teatrale può̀ cogliere e restituire, dando il senso profondo di una grande amicizia in fieri.
Due uomini talmente diversi che potrebbero portare a un’esplosione, un annichilimento delle proprie personalità̀ e invece avviene il miracolo. Ed è questo Miracolo laico che vorrei raccontare.
Un uomo molto agiato, ricco, molto ricco, troppo ricco, intelligente, affascinante; un uomo che vive di cultura e con la cultura vive, che si muove e conquista e soddisfa il proprio ego narcisistico con il cervello più̀ che con il corpo.
E un altro uomo che entra ed esce di galera, sin da ragazzino, svelto, con una sua intelligenza vivace e una cultura fatta sulla strada e nei film di serie B che ha visto.
Questi due uomini si incontrano per un caso e questo caso farà̀ sì che diventino uno per l’altro indissolubili, l’uno indispensabile alla vita dell’altro e lenitivo alla ferità fatale che ognuno ha dentro di sé.
Non lo sanno ma loro possiedono un dono che ognuno può̀ donare all’altro: la leggerezza. […]
La loro amicizia, una centratura, per vivere ed essere uomini un po’ più̀ consapevoli della meraviglia e poter ridere, finalmente a crepapelle.

SOLD OUT

In programmazione a: ,

Comments are closed.